I CASTELLI DEL TRENTINO  ATTRAVERSO LE FOTOGRAFIE SCATTATE NEI LUOGHI VISITATI

 

          ENIO HOME PAGE   INDEX TRENTO   PALAZZI TRENTO    

CASTEL BESENO VISITA 2001

 

Castel Beseno è il più maestoso dei castelli del trentino e si configura quasi come una città fortificata, distesa sulla collina che sbarra la valle del Rio Cavallo, verso Folgaria, all'ingresso nella Valle dell'Adige.

 

CASTELLO DI STENICO anno 2004

 

Da Villa Banale si può risalire per arrivare, dopo le antiche case di Premione, al paese e al castello di Stenico (da Tavodo vi si arriverebbe per strada diretta, ma noi l'abbiamo trovata interrotta ad appena cinque chilometri fuori del paese). Il paesino occupa una sella, che scende a occidente verso Tione. Su un rilievo meridionale di questa sella sta la mole del Castello di Stenico, uno dei più importanti e anche meglio conservati castelli del Trentino.

   

CASTELLO DI SABBIONARA D'AVIO


Secondo alcuni studiosi di linguistica delle antiche popolazioni celtiche che abitavano le zone alpine prima dell' arrivo dei Galli Cenomani, ai quali si sarebbe debitori della storia più antica di Trento, Awi e Brentoni non sarebbero nomi di centri abitati, ma indicazioni generiche di popolazioni primitive; Awi significherebbe abitatori della palude, o meglio delle ischie ( isolette ) del fondovalle; Brentoni invece abitatori delle selve montane.

   
CASTELLO DEL BUONCONSIGLIO

 

Il castello del Buonconsiglio di Trento è un monumento estremamente singolare, un aggregato e una sovrapposizione di costruzioni diverse che risalgono a momenti differenti che si sono sviluppati l'uno sull'altro, l'uno accanto all'altro per secoli, estendendosi gradatamente, occupando via via nuovi spazi fino a raggiungere una dimensione e una complessità eccezionali.

   

CASTELLO DI DRENA

Oggi visita al castello di Drena a sud-est di Trento andando verso Riva del Garda prima di Arco. Già dal fondo valle è visibile la grossa torre che si staglia contro il cielo azzurro di questa caldissima giornata di fine giugno 2003. La leggenda narra che Carlo Magno, re dei Franchi, investì un certo cavaliere di Saint Jean, originario della Gallia Belgica, dei castelli di Riva, Massone-Varignano, Dro e Drena.

 

 

Castel Beseno giugno 2003

 

La fortezza, severa, potente, inespugnabile: così appare l'antica mole di Castel Beseno a chi le si avvicina, salendo l'erta in cima alla quale il maniero riposa da quasi un millennio. Quello che è, non a caso, considerato come uno degli esempi più interessanti di architettura castellana della zona alpina, si trova in una posizione strategica per il controllo della Valle dell'Adige

 

 

 

Rocca col castello di Arco


Oggi ho fatto il  test da sforzo e tutto è risultato a posto, posso ritornare a fare qualche camminata in montagna e per sperimentare la mia resistenza andrò su al castello di Arco, posto su una rocca, raggiungibile a piedi con un bel dispendio di energia.

 

CASTEL TOBLINO

 

Il castello è noto per leggende romaniche che mescolano veleno ad amori proibiti, di quando nel 1500 divenne appendice per pigre e oziose vacanze della corte vescovile tridentina. Toblino, presenta l'interesse di essere l'unico esempio nel trentino di fortificazione lacustre.

 

CASTELLO DI PERGINE

 

Dall'alto del rilievo sommitale delle colline Pedemontane del Tegazzo, il castello di Pergine domina l'intera Val Sugana, dal lago di Caldonazzo alla larga piana valliva, bagnata dal medio corso del Fèrsina e la corona verde dei monti attorno. E' al centro di uno dei più celebri e solenni paesaggi del Trentino, punteggiato da laghi, in vista delle Dolomiti del Brenta, presso il contrasto geografico tra le Prealpi calcaree e le Alpi cristalline, il solco trasversale del Brenta e la valle dell'Adige.

 

CASTELLO DI ROVERETO

Imponente, altissimo sulla città, con i torrioni veneti, le robuste cinte murarie, il fossato, le rupi aggredite dalla gradazione degli apprestamenti difensivi di più epoche, il Castello di Rovereto occupa l'intero rilievo roccioso in destra del Leno, là dove il torrente irrompe nella valle dell'Adige, dando vita, storicamente a una fervosa zona industriale che ne risale il corso fino alla spettacolare gola di S.Colombano

ALTRI CASTELLI DI TRENTO

Francesco Ranzi che nella seconda metà del XIX secolo investigò il sottosuolo del centro alla ricerca < della pianta antica della città > elencò 33 torri. Espresse tuttavia il parere che il loro numero fosse    < maggiore >. Inoltre < in moltissimi luoghi > potè osservare che < le loro murature costruite tutte di pietra, lavorate regolarmente a stratiformi dallo scalpellino,

 

INDEX ENIOANTONIO57

Altri avvenimenti che ho registrato nei mesi di Maggio, Giugno e Luglio nelle città di Trento

 

 

      

ENIO HOME PAGE   INDEX TRENTO   PALAZZI TRENTO